Le spiagge più belle di Cuba

21st Mar 2018

Cuba ha visto negli ultimi anni un incremento dei turisti che ogni anno decidono di trascorrere il proprio viaggio da sogno nell’isola. L’aumento riguarda anche i turisti europei ed in particolare italiani che da sempre apprezzano la natura, il mare e la cultura della perla dei Caraibi.

Cuba è la destinazione ideale per trascorrere una vacanza in un paradiso tropicale, con un clima esotico, un mare cristallino e le spiagge di sabbia finissima. Queste ultime sono il fiore all’occhiello dell’isola: largamente incontaminate, regalano silenzio, natura selvaggia e tramonti da sogno.

Con i suoi 5.700 chilometri di costa, le spiagge sono indubbie protagoniste dell’offerta turistica di Cuba. Ecco quali sono le più belle spiagge dell’isola, da non lasciarsi scappare:

  • Cayo Largo: forse uno dei cayos più famosi dell’isola. I cayos sono isolette al largo della costa cubana e Cayo Largo si contraddistingue per la forma allungata. Adatta per chi ama lo snorkeling e le immersioni, è abitata da pellicani e tartarughe marine. Playa Paraiso e Playa Sirena sono le sue spiagge principali;
  • Playa del Este: è composta da più spiagge che si estendono a circa sei chilometri dall’Havana. Le spiagge più importanti, Playa Megano, Playa Bacuranao e Tararà, sono veri e propri paradisi per il diving, la vela, le immersioni e sono facilmente raggiungibili dalla capitale cubana;
  • Varadero: è la destinazione preferita dai turisti e la più proposta dai tour operator. È lunga 19 chilometri; situata nella penisola di Hicacos, è un susseguirsi di spiagge dalla sabbia fine e color salmone, diventata il simbolo di Varadero;
  • Baracoa: è situata nei pressi della cittadina di coloniale di Baracoa. Le sue spiagge più famose sono Playa Blanca, costituita da sabbia bianca finissima, Playa Maguana dalla sabbia dorata e Playa Duaba dalla sabbia nera: una spiaggia per ogni gusto;
  • Maria La Gorda: è forse il luogo simbolo delle immersioni e dello snorkeling che è possibile fare a Cuba. Grazie alla barriera corallina e alla presenza di numerose grotte, attira turisti e appassionati di natura marina e sport;
  • Guardalavaca: è la zona dei resort e dei villaggi turistici, quella più conosciuta, che riesce a mantenere la sua origine selvaggia nonostante il grande via vai di turisti. È perfetta per gli sport marittimi e per rilassarsi al sole, circondati da ogni comodità;
  • Playa Rancho Luna: un altro piccolo gioiello, situato a 20 chilometri da Cienfuegos. È molto utilizzata anche dagli abitanti della città, tanto che in alta stagione può risultare affollata ed è costellata da bar che vendono cocktail e bibite rinfrescanti;
  • Cayo Levisa: è la natura selvaggia per eccellenza. Si tratta di una piccola isola disabitata a largo della provincia di Pinar del Rio, nella zona di Vinales. È caratterizzata dalla presenza di foreste di mangrovie.

Quale spiaggia scegli?

Comments are closed.